FESTEGGIAMENTI E GRATITUDINE

Le luci, Dean Martin e il pandoro. Fosse anche solo per loro sono grata al Natale. Consumismo, auguri forzati, spese inutili e regali senza senso non mi avranno mai. Li contrasto con famiglia, sorprese e baci ritrovati su guance congelate! Io amo la magia del Natale e se non fossi nata a luglio lo eleggerei a periodo migliore dell’anno. C’è stato anche nella mia vita un buio periodo Grinch e lo ricordo con così tanta tristezza che ancora oggi mi prendo qualche giorno, prima di essere inghiottita dalla spirale della gratitudine, e me nesto per conto mio, sul divano, con la coperta calda, una tisana profumata, una candela accesa e una travolgente malinconia che mi riporta a situazioni difficili e alla fiducia che si rinnova al pensiero di poterle ricordare e di sapere che si può sopravvivere a momenti che da dentro sembrano intollerabili. Per questo motivo associo spesso i…

Navigate