CON CURA

Profumi.

Odori.

Sapori.

Ricordi

Sensazioni.

Esperienze.

E’ la vita. 

E’ il cibo.

Non è possibile pensare che il cibo sia solo benzina necessaria alla sopravvivenza.

Ma il cibo che scegliamo di mangiare inevitabilmente la condiziona.

Sapevate che il cervello ha bisogno di glucosio per lavorare?

Così come il cuore, la retina e i globuli rossi.

Per gestire situazioni stressanti tenendo sotto controllo la produzione di cortisolo e di conseguenza gli attacchi di fame improvvisi e ingiustificati, bisogna assumere cibi che consentano un rilascio continuo di zuccheri (alimenti integrali), oltre a vitamine, sali minerali e antiossidanti (verdure, frutta fresca, pesce, legumi, olio extravergine di oliva).

Ci sono alimenti pret-à-manger capaci di provocare rapidamente effetti positivi sull’umore:

  • Cioccolato
  • Semi oleosi
  • Frutta fresca
  • Infusi a base di frutta, erbe aromatiche e tè verde
  • Acqua

L’atto di nutrire, l’altro o sé stesso, non può essere sostituito con l’errata abitudine di riempire di cibo.

Scegliere con cura gli alimenti di cui il corpo ha bisogno è un atto di cura.

Un atto di cura è un atto d’amore.

La posta in gioco è la vita: respirata, scelta, vissuta, ingoiata.

Sottostare alle regole dell’industria alimentare e del cibo spazzatura vuol dire cedere a qualcun’altro la responsabilità delle nostre scelte.

C’è poco da fare: noi siamo quello che mangiamo e come lo mangiamo.

Finché l’unico obiettivo per cui poniamo dei veti ad un alimento piuttosto che ad un altro è l’apporto calorico e la congruenza con quanto richiesto dalle diete dimagranti, non possiamo a nutrire né il corpo né la mente.

Scegliamo con cura!

“Al pari delle informazioni anche le emozioni viaggiano fra i due mondi della mente e del corpo, così come i peptidi e i loro recettori nel regno fisico, e come le sensazioni che sperimentiamo e definiamo col nome di emozioni nel regno non materiale”

(‘Molecole di emozioni’ – Candace B.Pert, Ed. Corbaccio)

Leave A Reply

Navigate